6 strategie di Difesa Personale per Natale

Auguri a tutti e nel frattempo..

6 STRATEGIE PER NATALE

 

1. NUOVI LUOGHI: se, per esempio, siete invitati a cena da amici che conoscete ma presso una destinazione mai raggiunta prima, pianificate in precedenza il percorso anche qualora doveste disporre di un navigatore satellitare;

2. ATTENZIONE AL DRINK: se siete ad una festa con amici ma ospitati da terze persone o soggetti (es.: luoghi aperti al pubblico) , siate guardinghi rispetto al posizionamento del vostro drink, non perdetelo mai di vista;

3. AL PERCHEGGIO SENZA OSTACOLI: avete appena comprato gli ultimi regali, siete eccitati all’idea che farete contenti i vostri parenti e/o amici: bene, prima ancora di uscire dall’esercizio commerciale preparate le chiavi della macchina nella vostra mano dominante (quella con la quale scrivete, per intenderci) così da non perdere tempo con buste, tasche e borse al momento di accedere alla vostra automobile (momento propizio per l’approccio da parte di presunti malintenzionati);

4. SUI MEZZI PUBBLICI: specialmente nei mezzi pubblici, siate sempre coscienti di chi è nella vostra prossimità, siate attenti alle vostre borse e tasche: vi sembra normale messaggiare col telefono cellulare, mentre con lo stesso, contemporaneamente, ascoltate musica con le cuffiette?

5. LE PERSONE INTORNO A VOI: se, prima di uscire da un negozio, avete l’impressione che qualche personaggio non di vostro gradimento stia ronzando intorno alla vostra automobile, non siate timidi: chiedete ad un commesso di accompagnarvi all’automobile ed attendere finché non siete ripartiti per la vostra destinazione: a volte, anche solo la presenza di un secondo soggetto, può destabilizzare i piani di un malintenzionato;

6. FIDARSI E’ BENE, NON FIDARSI E’ MEGLIO: ricordate che uno stratagemma utilizzato per compiere diversi tipi di reato è la distrazione provocata da un complice che ispira fiducia: specialmente nei periodi di shopping, siate ben focalizzati sulla vostra direzione ed il disingaggio con soggetti sconosciuti che mostrano eccessiva cortesia (cd. ancoraggio di fiducia).

A cura del Dr. Marco Castrovillari

“Spirito Guerriero, la prima scuola di Arti Marziali a Roma Nord, propone più di 15 differenti corsi per tutte le età, potendo scegliere anche lezioni private e piccoli corsi in orari e giorni da concordare.

La Difesa personale è un ambito di applicazione e studio delle tecniche specifico e molto diverso come preparazione e obiettivi rispetto ai classici corsi di Kick Boxing o Pugilato.

La nostra Difesa Personale tratta di prevenzione, strategie, tecniche e preparazione atletica per affrontare uno scontro da strada dove non ci sono guantoni nè arbitri.”

Articolo 1. “Se uno ti vuole accoppare lo fa e basta”

Questa è una frase pronunciata da un ragazzo di una scuola romana che partecipava per la prima volta ad una nostra lezione di Difesa Personale.

Prevenire è meglio che difendersi?

Oppure, prevenire è già una forma di difesa?

Ci troviamo davanti a domande aperte, che devono fare i conti con la società di riferimento e la percezione di un possibile pericoloin un preciso momento storico.

Se ponessimo le domande di cui sopra a delle persone residenti in Israele, potrebbero rispondere diversamente da cittadini residenti a Copenaghen: due realtà profondamente diverse, innegabilmente influenzate da stili di vita e percezioni del pericolo differenti.

Quindi, come spesso accade per molti temi, cerchiamo di essere ragionevoli e riferirci al contesto italiano in questo preciso momento storico: non siamo in stato di guerra, tuttavia possiamo ritenere che la percezione del pericolo (a causa dell’attitudine di un evento a essere trasformato in notizia se segue la consuetudinaria linea bad news is a good news etc…) non sia certo ai minimi livelli. A ciò, aggiungiamo che la percezione è influenzata dalla nostra mente e dalla rappresentazione che abbiamo del mondo (parleremo di angoscia, paura e dell’essere guardinghi).

Secondo noi la prevenzione nella difesa personale, va qualificata come l’insieme di quelle nozioni e piccoli accorgimenti che hanno come obiettivo lo scongiurare od il sottrarsi ad un evento pericoloso o dannoso in termini di violenza fisica e, talune volte, anche verbale.

La pietra angolare di tutto il filone sulla prevenzione, è  che nulla è garantito.

Giocare col fuoco è pericoloso: ciò è palese, eppure molta gente ancora oggi è vittima del fuoco a seguito di condotte negligenti.

Se vi fosse la formula matematica per evitare che si consumi alcun tipo di violenza, sarebbe un mondo perfetto e, ovviamente, non vi sarebbe alcun bisogno di scrivere su questo argomento: la difesa personale non è scienza esatta.

Vuoi ricevere i nostri articoli direttamente nella tua email?
Compila il form di
Da Dicembre ogni lunedì pubblicheremo un nuovo articolo sulla nostra pagina Facebook!
https://www.facebook.com/palestraspiritoguerriero/